La chiamano stile alimentare, ma si tratta più di uno stile di vita. La dieta mediterranea infatti da sempre non riguarda solo quello che le persone che vivono attorno al mar Mediterraneo mettono nei loro piatti, ma comprende anche altre abitudini, come per esempio la presenza di attività fisica quotidiana e il ruolo centrale dell’acqua. Insomma la dieta mediterranea da sempre rappresenta un modo di vivere.

Cosa mangiare e perché?

Il regime alimentare previsto da questa dieta è tra i più sani al mondo perché privilegia i carboidrati complessi e le fibre, mentre limita l’assunzione di zuccheri semplici. E infatti sono diversi i benefici che si traggono seguendo questo di stile di vita. La dieta mediterranea riduce l’incidenza di malattie cardiovascolari, di tumori e altre patologie.

Se un tempo la piramide alimentare non faceva distinzione tra i vari tipi di grassi, oggi invece con la nuova piramide i grassi saturi si trovano ancora all’apice, mentre quelli di origine vegetale - cioè nella dieta mediterranea, soprattutto l’olio di oliva - si trovano alla base, quindi devono essere assunti quotidianamente, insieme a frutta, verdura e cereali integrali.

Acqua e movimento

Ma ancora prima di questi alimenti, la piramide alimentare della dieta mediterranea prevede la presenza di una regolare attività fisica e l’acqua. Se l’attività fisica è importante per mantenersi in forma, anche acqua e salute sono direttamente collegati.

L’acqua infatti favorisce i processi metabolici e digestivi, permette il trasporto dei nutrienti, regola il bilancio energetico, la temperatura corporea e l’equilibrio idrico. Ma non solo l’acqua aiuta anche il nostro cervello: mantenerlo idratato è fondamentale per restare attenti e concentrati. E infatti con un solo bicchiere di acqua diventiamo più efficienti del 14%. Un cervello idratato reagisce più velocemente ed è più attento, mentre quando abbiamo sete richiede attenzione, rendendoci più distratti.

Infine l’acqua facilita la perdita di peso. Attraverso la termogenesi, accelera il nostro metabolismo, soprattutto se seguiamo una dieta ipocalorica. Ciò si traduce in una perdita di peso più veloce e in un abbassamento del senso di fame… quindi meno chili.

Riguardo la quantità, ogni giorno dovremmo bere un litro e mezzo o due di acqua, tenendo conto che se facciamo sport o intense attività fisiche - anche al lavoro - o in estate quando fa caldo dobbiamo bere ancora di più.

L’acqua aiuta a ottenere i massimi benefici della dieta mediterranea, per questo non ne possiamo proprio farne a meno.

Iscriviti alla Newsletter: