Impatto ambientale è un’espressione ormai diventata di uso comune. Ma di cosa si tratta? Sapremmo darne una definizione?
 

Partiamo dalla definizione ufficiale, quella che si trova nell’Enciclopedia Treccani.
 

L’impatto ambientale è definito come un’alterazione da un punto di vista qualitativo e quantitativo dell’ambiente, considerato come insieme delle risorse naturali e delle attività umane a esse collegate, conseguente a realizzazioni di rilevante entità. In altre parole si può parlare di impatto ambientale ogni volta che l’uomo svolge un’azione che ha una conseguenza diretta o indiretta sul Pianeta e le sue risorse.

Dal 1969 negli Stati Uniti, e da lì in poi in altri Paesi, è stata introdotta la VIA (valutazione d’impatto ambientale), una procedura tecnico-amministrativa finalizzata alla previsione degli effetti che un progetto o un’azione avrà sull’ambiente.

 

Ma chiunque di noi ha un impatto sull’ambiente. Ogni giorno la maggior parte delle nostre azioni hanno un effetto diretto o indiretto sull’ambiente. L’acqua che usiamo per lavarci, l’uso del gas per scaldare le nostre case in inverno e la corrente usata per raffreddarle d’estate, i rifiuti che produciamo: tutto ciò corrisponde a quello che oggi viene chiamato footprint, ossia la nostra impronta ambientale.
 

Online esistono diversi calcolatori per misurare il proprio impatto e capire quanto contribuiamo all’inquinamento ambientale. Ne abbiamo selezionati tre da provare subito per diventare più coscienti delle nostre azioni e quindi più responsabili.
 

1 - WWF Footprint

Basato sulle normative del Regno Unito, è comunque un buono strumento per avere un’idea di quanto pesiamo sull’ambiente con le piccole azioni quotidiane. Le domande non riguardano solo l’utilizzo di acqua ed energia in casa, ma anche i mezzi di trasporto che utilizziamo, la quantità di vestiti comprati, il cibo che mangiamo e gli elettrodomestici che usiamo. WWF Footprint è un questionario interattivo che una volta completato ti comunica quanto consumi rispetto al limite previsto dal governo UK.
 

2 - Footprint Calculator

Simile al questionario precedente, questo calcolatore del Global Footprint Network, ha un’interfaccia grafica ancora più semplice e una volta completato esprime il tuo impatto ambientale attraverso l’Overshoot Day, ossia la data da cui l’umanità sarebbe in debito con l’umanità, e il numero di pianeta Terra che occorrerebbero se tutti vivessero come noi.
 

3 - Zero Footprint Youth Calculator

Meno preciso e meno bello graficamente, è pensato per gli studenti delle elementari per generare consapevolezza sul tema fin da piccoli. Una volta svolto il test si possono inviare i dati e si possono consultare quelli registrati fino a oggi.
 

Se calcolando il tuo footprint ti sei impressionato, non resta che iniziare a cambiare atteggiamento per diminuire l’inquinamento ambientale. Perché non cominciare dalle cose semplici?

Iscriviti alla Newsletter: